dotflorence labDurante i dotFlorence Lab che si sono susseguiti da Ottobre ad oggi abbiamo sottolineato più volte quanto sia importante iniziare a pensare alla nostra comunicazione online non in termini di "Sito Web" ma in termini di "Strategia di Comunicazione integrata".
Per comunicazione integrata si intende un approccio olistico alla nostra comunicazione online (e offline) che sia:
Schermata 2015-03-18 alle 17.22.41
 
 
 
 
 
Gli obiettivi del dotFlorence Lab Premium del 21 Marzo:
1)  Rendere consapevole l'imprenditore turistico della propria offerta turistica (in termini di target, USP, identità, obiettivo strategico, mission, vision, etc). Il punto fermo in un contesto in continua evoluzione è proprio la nostra identità.
2) Rendere coerente la nostra comunicazione multicanale, multimediale, multidevice (sulla base di quanto emerso al punto 1)
3) Far focalizzare la platea su concetti quali: identità, fiducia, empatia, emozione, condivisione, riprova sociale per rendere le strategie olistiche di web marketing efficaci e di successo
4) Offrire know-how (Cultura d'impresa e Revenue Management), strumenti operativi (Tourism Business Canvas) e di monitoraggio (Tavola KPI) che possano davvero risultare utili ad un imprenditore turistico del 2015
5)  Inquadrare tutte le azioni imprenditoriali nel contesto dei  "4 obiettivi dell'imprenditore turistico"
Gli obiettivi dell'imprenditore turistico:
Gli obiettivi dell'imprenditore turistico si possono riassumenre in:
1) OBIETTIVI ECONOMICI (fatturato, RevPar, CostPar, % dis., etc)
2) OBIETTIVI OPERATIVI (performances check-in, check-out, pulizie, colazioni, staff, etc)
3) OBIETTIVI CLIENTI (costo acquisizione clienti, % clienti ricorrenti, % clienti target, recensioni, performances social, etc)
4) OBIETTIVI DI SVILUPPO (ore formazione, nuovi progetti, etc) 

Tavola KPI
Il team del dotFlorence Lab ha creato un Cruscotto Aziendale per imprenditori turistici che consente di monitorare in maniera professionale tutti gli indicatori di Performances (KPI).
Questo cruscotto verrà (orgogliosamente) presentato al workshop del 21 Marzo e verrà fornito a tutti i partecipanti che potranno iniziare ad utilizzarlo sin dal giorno stesso!
COSTO ISCRIZIONE: €158 + Iva
Sconto del 50% (€79 + Iva) per gli altri soci e dipendenti della stessa struttura ricettiva (inserite codice sconto "team")

COSTO RISERVATO PARTECIPANTI DOTFLORENCE LAB: €118+Iva (inserite codice sconto "dotlab")
Iscrizione con sconto del 50%  (€59 + Iva) per gli altri soci e dipendenti della stessa struttura ricettiva (inserite codice sconto "dotlabteam")
Potete iscrivervi al dotFlorence Lab del 21 Marzo "La Primavera della vostra impresa turistica"  attraverso il form che trovate di seguito.
Non dimenticatevi di inserire i codici di sconto! 

Registrazione dell'evento online per La Primavera della tua impresa turistico-ricettiva. DotFlorence Lab 21 Marzo 2015 con tecnologia Eventbrite

PAGAMENTO CON BONIFICO BANCARIO
E' possibile effettuare il pagamento del dotFlorence Lab del 21 Marzo anche tramite bonifico Bancario intestato a dotFlorence Srl:
Credem Ag. 2 Firenze
IBAN: IT61Z 03032 02800 010000002623
Se avete dubbi sull'importo da corrispondere non esitate a contattare il nostro staff a: info@dotflorence.com
CONTATTI DOTFLORENCE TEAM
Ufficio dotFlorence 
Piazza della Vittoria, 6
Tel. 055 36 21 81
Mob. 320 29 89 613 / 8 
Mail: info@dotflorence.com

 Articolo by Marco de la Pierre - dotFlorence Lab

Cluetrain Manifesto italiaIl Cluetrain Manifesto è stato scritto nel 1999 da Rick Levine, Christopher Locke, Doc Searls e David Weinberger ed è un libro profetico sull'evoluzione dei mercati innescata dalla rivoluzione del web 2.0. (cfr  wikipedia:  https://it.wikipedia.org/wiki/Cluetrain_manifesto)
Il libro sviluppa 95 tesi che invitiamo tutti a conoscere ed a leggere prima di partecipare al dotFlorence Lab Premium di Ottobre e Novembre  2015  perchè questa lettura permetterà di sintonizzarsi nel mood 2.0 e permetterà di capire che niente sarà più come prima e che il rapporto fra clienti e imprese è stato completamente ridefinito dalla Rivoluzione Copernicana generata dall'avvento del web 2.0 (per leggere le 95 tesi clicca qui: https://www.cluetrain.com/)
I mercati sono conversazioni, recita la prima tesi.
Stiamo vivendo la più grande rivoluzione di tutti i tempi delle modalità di consumo.
Il consumatore - diventato nel frattempo "AdProsumer" - è oggi informato, impaziente, innovatore, infedele, illuso, intossicato dai social (cfr le 6 I di Josep Ejarque - Social Media Marketing per il Turismo Ed. Hoepli).
Nel turismo social le imprese turistiche non sono più quello che pubblicizzano di essere, ma sono quello che i turisti raccontano di esse.
Solo le imprese turistiche che riescano a comprendere (e accettare) la profonda trasformazione in atto saranno in grado di trovare le modalità e i canali giusti per comunicare in un mercato che si presenta sempre più competitivo e frammentato. Solo le imprese che si aggiornano potranno sopravvivere (e prosperare!) nei mercati 2.0.
Partecipare al dotFlorence Lab (gratuito!)  tenuto da Marco de la Pierre è sicuramente un'ottima occasione per riflettere sulla rivoluzione in corso nel mercato turistico 2.0  che ha messo al centro le persone, i consumatori, i turisti che attraverso i Social network e gli UGC possono sono in grado oggi di decidere - senza appello -  i destini di un' impresa turistica.

Durante i dotFlorence Lab Premium di Ottobre e Novembre 2015, approfondiremo con slides ed esempi concreti tutti i vari punti trattati in questo articolo.
E' possibile iscriversi al dotFlorence Lab Premium direttamente da questo form:



Per maggiori info sulle date e i contenuti dei dotFlorence Lab Premium di Ottobre e Novembre 2015 contattate il nostro staff:
dotFlorence Lab Premium 2015
Ufficio: Piazza della Vittoria, 6 - Firenze
Tel. 055 36 21 81
Mob. +320 29 89 613
Email: info@dotflorence.com

(Articolo by Marco de la Pierre - dotFlorence Lab)

dotflorence apartmentsIl titolo di questo articolo dovrebbe servire - secondo le regole del copywriting persuasivo - ad attirare l’attenzione dei lettori ed a convincerli a proseguire fino in fondo la lettura dell'articolo....ce la faremo?? 😉
21764€ anno di guadagno aggiuntivo per la mia struttura ricettiva? Beh, come si fa a non continuare la lettura?
Il rischio per chi scrive (io, Marco de la Pierre) è quello di perdere la fiducia dei propri lettori e della propria community nel caso in cui l'articolo non dia una spiegazione dettagliata e realistica di quanto affermato nel titolo.
Sono molto consapevole di questo rischio ma sono così sicuro che il mio/nostro metodo funzioni che ho deciso comunque di dare all'articolo questo titolo sensazionalistico.
Sì, sono convinto. Il gestore di un'attività ricettiva (B&B, appartamenti, hotel) che fattura mediamente 150.000€ l'anno se  applica gli strumenti, le metodologie, l'approccio pratico-teorico che insegniamo durante i dotFlorence Lab può realmente guadagnare e/o risparmiare fino a 21.764€ già dal primo anno!
Prendiamo ad esempio un B&B ideale (i numeri sono realistici ma sono arrotondati per comodità nell'esempio)
Location: centro di Firenze
Camere = 6
Tasso di occupazione= 76,1%
Prezzo medio camera 90€
Fatturato per camera = €25.000
Fatturato totale = €150.0000
Fatturato intermediato = 60% (€90.000) con un costo di commissioni (18%+Iva) pari a €19.764

1) Se aumentiamo il tasso di disintermediazione del 20% risparmiamo il 18%+Iva su €30.000 di incassi = €6.588
2) Se aumentiamo il tasso di occupazione del 5% dal 76,1% all'81,1% guadagniamo = €9.848 (fatturato totale: €159.848)
3) Se aumentiamo il prezzo medio per notte di €3 guadagniamo ulteriormente =€5328 (fatturato totale: €165.176)
Il valore totale di queste 3 azioni è pari a € 21.764 (€6.588 risparmiati e €15.176 guadagnati).
Esattamente quanto affermato nel titolo. Un obiettivo irraggiungibile? Tutt'altro!
Per semplificare: per un'impresa turistica (B&B, appartamenti turistici, hotel) che fattura €100.000 l'impatto di queste 3 azioni sarà pari a €14.509/annue (la cifra tonda di €100.000 di fatturato rende più facile calcolare il valore del guadagno/risparmio per la vostra specifica impresa...).
Le azioni per incrementare tasso di disintermediazione, tasso di occupazione e prezzo medio sono azioni che presuppongono:
a) conoscenza pratica e teorica dei principi del web marketing turistico
b) conoscenza pratica e teorica dei principi del revenue management
c) conoscenza di strumenti professionali per la gestione online del marketing e del revenue
d) sensibilità nell'arte dell'accoglienza  1.0 e 2.0 (prima, durante e dopoil soggiorno degli ospiti)

Durante i nostri corsi parleremo esattamente di questi 4 punti
E lo faremo non solo perchè siamo dei secchioni e abbiamo studiato queste tecniche sui libri ma perchè  anche noi gestiamo direttamente delle attività turistiche ricettive.
Anche noi - esattamente come voi - siamo impegnati ogni giorno in trincea (sia nel web che nel territorio)!
Il nostro team attinge il sapere teorico dai libri e dall'esperienza di dotFlorence Web Agency (conosciamo per questo l'effetto Billboard, il SEO, il SEM, la multicanalità, il copywriting, il reputation management...) ma allo stesso tempo conosciamo anche la fatica di scarrettare su e giù per la città lenzuola, cuscini e coperte e abbiamo capito sulla nostra pelle cosa significhi aspettare ore per un check-in nei 40° di Luglio o sotto la pioggia battente di Febbraio...
Gli appartamenti che gestiamo vanno sotto il nome collettivo di dotFlorence Apartments e i nostri canali di distribuzione sono - fra gli altri - Booking.com (dove abbiamo un voto medio di 9.2/10), AirBnB (voto medio di 5.0/5.0), TripAdvisor (voto medio 5.0 su 5.0) e ovviamente tutti i nostri portali proprietari (apartmentsinflorence.net, studentsville.it, bedandbreakfastflorence.com, apartments.theflorentine.net).
Durante il corso vi mostreremo le strategie che abbiamo messo in atto per ottenere tassi di disintermediazione superiori all'85%, prezzi medi in crescita del 10% e tassi di occupazione in crescita del 5% anno su anno.
Condivideremo con voi gli strumenti pratici che ci permettono di gestire e monitorare i nostri numeri aziendali in tempo reale  e che ci consentono - contemporaneamente - di ottimizzare al massimo il tempo di tutti i collaboratori (responsabili revenue, responsabili check-in, manutentore, staff pulizie)
Condivideremo con voi l'approccio tecnico della Web Agency specializzata nel web marketing unito all'approccio pratico della Real Estate specializzata nel Revenue Management.
Gli iscritti dei dotFlorence Lab del 2014/2015 fino ad oggi sono stati 527  e il nostro obiettivo è quello di creare la più grande community di operatori turistici (gestori di B&B, appartamenti, hotel, guide turistiche, ristoratori) di Firenze con benefici per tutti: partecipanti e corpo docenti che possono così avere uno spazio e un tempo per poter condividere storie, esperienze, difficoltà e successi.
Non perdetevi il prossimo dotFlorence Lab gratuito del 14 Ottobre 2015, davvero non ve ne pentirete!
DOTFLORENCE LAB 14 OTTOBRE 2015
@ HOTEL ADRIATICO (Sala Firenze) ORE 15-18
DOCENTI: dotFlorence Team
INFO: info@dotflorence.com

Iscrivetevi gratuitamente compilando il form che trovate di seguito (max 3 biglietti per azienda):

Con tecnologia Eventbrite


Articolo by Marco de la Pierre - dotFlorence Lab

jen-chase-florenceHouse Hunters International - programma made in USA seguito da milioni di persone in tutto il mondo - ha scelto InvestinToscana.com per trovare casa a Firenze Jen & Chase!
3 giorni di riprese intense a giro per Firenze ma alla fine ce l'abbiamo fatta a trovare la giusta accommodation per i ragazzi!
Avranno scelto l'appartamento di Via Malenchini, quello in San Niccolò o la casa di Marignolle con giardino (e lampadario veneziano...)?
house hunters
Guardate la puntata con Jen, Chase & Marco, godetevi i "tipici" mandolini fiorentini e scoprirete quale appartamento hanno scelto..! 😉
Enjoy;)

 
Per maggiori info www.investintoscana.com
Articolo di Marco de la Pierre (AKA "the Star"...)

you-time-magazine-rivistaQualche giorno fa mi è stato chiesto dallo staff della prestigiosa FUA Academy di Firenze (Florence University of Arts) di tenere una breve lecture sul fenomeno di TripAdvisor e di YELP nel settore del web turistico.
Ho dunque scritto un breve articolo di presentazione (che mi aiuta sempre a realizzare le slides per le presentazioni).
Naturalmente ho deciso di condividerlo con la community dei dotFlorence Lab.
Buona lettura e ci vediamo a Settembre con in nuovi imperdibili Lab made in dotFlorence!

Marco de la Pierre

-----------
Il Web 2.0 è un'espressione utilizzata spesso per indicare uno stato dell'evoluzione del World Wide Web, rispetto a una condizione precedente (Web 1.0).
Il Web 2.0 costituisce anzitutto un approccio filosofico alla rete che ne connota la dimensione sociale, della condivisione, dell'autorialità rispetto alla mera fruizione: sebbene dal punto di vista tecnologico molti strumenti della rete possano apparire invariati (come forum, chat, blog, cms che "preesistevano" già nel web 1.0) è proprio la modalità di utilizzo della rete ad aprire nuovi scenari fondati sulla compresenza nell'utente della possibilità sia di fruire che di creare/modificare i contenuti multimediali.
Il termine Web 2.0 è storicamente strettamente associato a Tim O'Reilly grazie alla Web 2.0 conference di O'Reilly Media tenutasi alla fine del 2004.
Si indica come Web 2.0 l'insieme di tutte quelle applicazioni online che permettono un elevato livello di interazione tra il sito web e l'utente ottenuto attraverso opportune tecniche di programmazione Web e relative applicazioni web che si rifanno al paradigma del Web dinamico in contrapposizione al cosiddetto Web statico (o Web 1.0).

Fra le applicazioni web 2.0 ricordiamo:

  1. i blog, i forum, le chat, i wiki
  2.  le piattaforme di condivisione di media come Flickr, InstagramYouTube, Vimeo, Periscope
  3.  i social network come FacebookTwitter, Google+, Linkedin, Foursquare, SnapChat
  4. le aree UGC (User Generated Contents) di  portali di E-commerce ed E-Booking  quali Booking.com, AirBnb, Amazon.com, E-Bay e infine
  5. i portali UGC  puri (o quasi) quali TripAdvisor, YELP, Wikipedia, etc

L'apparizione del  Web 2.0 alla fine degli anni '90 (e cristallizzato dalla definizione di "web 2.0" di O'Reilly nel 2004)  ha rappresentato una rivoluzione copernicana nel rapporto fra utenti e media paragonabile solo all’invenzione della stampa a caratteri mobili di Gutenberg nel 1455.
E' interessante vedere come il Times, sempre attento all'evoluzione della società e dell'economia a livello planetario abbia interpretato con 3 copertine storiche questo processo, dichiarando "Persone dell'anno":
1) nel 1983 il Personal Computer
2) nel 2007 "YOU"! (vedi foto in alto in questo articolo)
3) nel 2010 Mark Zuckerberg
Particolarmente significativa la copertina del Times del 2007 sulla quale è stato applicato uno specchio a sottolineare che l'Uomo dell'anno in copertina sei proprio TU che guardi perchè adesso TU hai il potere di intervenire direttamente nella grande conversazione mondiale attraverso la pubblicazione di articoli, foto, video (e nel caso di Amazon, E-Bay, TripAdvisor, Yelp, etc) attraverso le recensioni di prodotti e servizi.
La spiegazione del riconoscimento a "YOU" come Persona dell'anno data dai giornalisti di Time Magazine è molto inspirational:
“E’ una storia di comunità e collaborazione su una scala del tutto inedita. Una storia che riguarda il gigantesco complesso di conoscenze Wikipedia, la popolare rete con milioni di canali Youtube e la metropoli online MySpace. Una storia che riguarda la possibilità dei molti di sottrarre potere ai pochi e di darsi aiuto reciproco gratuitamente e di come questo non solo sta cambiando il mondo, ma cambia anche il modo in cui il mondo cambia. Lo strumento che rende possibile tutto questo è il World Wide Web. E’ uno strumento per mettere insieme i piccoli contributi di milioni di persone e farli contare. Milioni di cervelli destinati altrimenti all’oscurità vengono re-immessi in circolo nella nuova economia intellettuale globale”.
(altro…)

tourism-business-canvasIl 19 Ottobre 2016 parleremo del "magico potere del riordino della comunicazione online" della nostra impresa turistica.
Recentemente ho letto un libro che mi ha ispirato molto e che si intitola "Il magico potere del riordino, il metodo giapponese che trasforma i vostri spazi e la vostra vita (di Marie Kondo)" .

Nel libro vengono spiegati un sacco di trucchi per riordinare la propria casa: per esempio l'autrice spiega che per riordinare dobbiamo iniziare dai vestiti, per poi passare ai libri, poi alle carte ed ai documenti e solo alla fine affrontare il riordino e la selezione dei ricordi quali i diari, le fotografie (i più difficili da selezionare e riorganizzare).
L'autrice insiste nel dire che se non seguissimo quest'ordine ci bloccheremmo immediatamente e il progetto fallirebbe subito.
Nel libro l'autrice spiega anche che non si deve riorganizzare una casa "per stanze" ma "per categorie" (infatti i vestiti, i libri, i documenti non si trovano in una stanza sola ma spesso sono sparsi per la casa...).
Il potere del riordino viene definito dall'autrice magico, perchè - una volta che abbiamo sistemato i nostri spazi vitali - possiamo occuparci di quello che ci interessa davvero nella vita e riporta molti casi di persone che dopo aver completato questo lavoro si sono rimesse in forma fisicamente, hanno ricominciato a focalizzarsi sul lavoro dei loro sogni e hanno iniziato a vivere una vita più completa e felice...
L'obiettivo che vorremmo raggiungere con i nostri dotFlorence Lab è proprio quello di offrire teorie, tecniche, strumenti e supporto per riorganizzare la comunicazione online di un'impresa turistica e recuperare così tempo da dedicare a noi stessi (o - perchè no? -  ai nostri clienti..).

I nostri contenuti (foto, testi, video, prezzi, last minute, offerte) viaggiano nel web attraverso i canali più diversi: il sito web, le OTA, i portali di recensioni, i social network, i motori di ricerca, i metasearch, le directories e le guide turistiche online...
Se non conosciamo le teorie e le tecniche della comunicazione online olistica (multicanale, multimediale, multidevice) sarà impossibile poter riorganizzare, sviluppare, selezionare e mantenere in ordine il marketing della nostra impresa e non saremo mai in grado di gestirlo in modo efficace e consistente nel tempo.
Per gestire in modo duraturo e senza un eccessivo investimento di tempo la nostra comunicazione online dobbiamo avere un piano chiaro che ci indichi:
- le priorità da seguire
- i canali da selezionare
- i contenuti da privilegiare
- le scadenze da rispettare
- gli obiettivi da raggiungere
- i KPI da monitorare
Il nostro staff sta lavorando al Tourism Business Canvas 2017 che rappresenterà un valido aiuto per consentire ad ogni imprenditore turistico di gestire in modo semplice tutti gli aspetti della propria comunicazione online e poter così raggiungere nel tempo gli obiettivi tipici del business turistico:
- incremento tasso di occupazione, prezzo medio, RevPar
- incremento tasso di disintermediazione
- incremento tasso di conversione
- incremento fatturato
- incremento unique visitors (su tutti i canali)
- incremento tempo libero
Naturalmente dopo aver messo in ordine la vostra comunicazione online avrete tutto il tempo del mondo per rimettervi in forma: per dimagrire, per tonificare i vostri muscoli e per riavere finalmente la tartaruga sugli addominali che sembrava ormai solo un pallido ricordo.
Insomma, grazie ai dotFlorence Lab si diventa più sani e più belli, direi quindi che è impossibile mancare il prossimo appuntamento!
Per conoscere i segreti del magico potere del riordino della nostra comunicazione online non perdetevi il dotFlorence Lab del 19 Ottobre 2016!

19 Ottobre 2016
dotFlorence Lab 

ore 15-18
@ Hotel Adriatico, Firenze

Speaker:
Marco de la Pierre - Web marketing e cultura d'impresa
Edoardo Bini - Social media strategies
Iscrizione gratuita obbligatoria (max 3 persone per azienda):
 

Con tecnologia Eventbrite
Articolo by Marco de la Pierre - dotFlorence Lab
Link utili:
DotFlorence Lab (Corsi web marketing turistico Firenze e Toscana) dotflorencelab.it
DotFlorence Web Agency (Agenzia specializzata in comunicazione turismo online): dotflorence.com

tourism-business-canvasProgettare e realizzare al meglio il sito web della nostra offerta turistica significa identificare quali bisogni e desideri degli ospiti si intendono soddisfare.
I bisogni possono essere vari:
Personali: vacanza improntata al divertimento, al relax, al benessere, shopping, con amici
Familiari: viaggio in coppia, con bambini, etc
Professionali: MICE Meetings, Incentives, Conferences, Exhibitions
La comunicazione di una struttura ricettiva per essere efficace, costante e coerente nel tempo deve necessariamente tener conto di tutte le voci presenti nel Tourism Business Canvas, dal TARGET IDEALE, alla definizione precisa della propria USP, all'integrazione con i canali di DISTRIBUZIONE e di RECENSIONI.

Un sito efficace deve comunicare in modo semplice e diretto tutte le informazioni utili ma deve anche essere in grado di comunicare emozioni (conditio sine qua non per incrementare nel tempo il tasso di conversione visite/prenotazioni dirette del nostro sito!)
Una volta realizzato il sito ideale si dovrà procedere ad implementare tutte le strategie utili ad incrementare la visibilità online.
La prima azione da implementare è sicuramente l'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO).
schermata-2016-10-14-alle-15-06-47Nella seconda parte del workshop, Paolo Ramponi (responsabile SEO di dotFlorence) parlerà di SEO Audit, Long tail, ottimizzazione on-site, off-site, piramide del SEO, pratiche SEO ad alto rischio di penalizzazione, intro al SEM (google advertising) etc..
Come sempre un Lab ricco di contenuti, spunti, video, immagini, interazione con il pubblico e avendo luogo il 23 Novembre non avrete neanche la giustificazione di check-in last minute che vi impediscano di venire!
Vi aspettiamo come sempre al Lab di Novembre, affrettatevi con le iscrizioni perchè come sempre siamo al limite con l'overbooking con tutti i nostri corsi! 😉
Anche questo corso sarà gratuito (sponsorizzato da Assicurazioni Generali Italia!)

Per iscrivervi gratuitamente al dotFlorence Lab del 23 Novembre (max 3 iscritti per attività):

Con tecnologia Eventbrite

Marco de la Pierre & dotFlorence team

schermata-2016-01-01-alle-22-36-17Programma dotFlorence Lab 25 Gennaio 2017
I ora (ore 15-16)
Principi di Neurowebmarketing di Marco de la Pierre
II - III ora (ore 16-18)
Logo Ergo Sum di Edoardo Bini
I ora (ore 15-16)
Principi di N€UROWEBMARKETING di Marco de la Pierre
Saper comunicare significa trasmettere un'informazione nel modo più efficace possibile. I processi di interpretazione e apprendimento si concentrano principalmente nel modo in cui il nostro cervello elabora le informazioni che i suoi recettori esterni gli inviano sotto forma di impulso.
Conoscere caratteristiche, limiti, potenzialità di questi processi è di fondamentale importanza per creare una comunicazione davvero efficace.
Studiare i principi di neuromarketing permette di capire che molte delle certezze che abbiamo riguardo la nostra logica decisionale, la nostra influenzabilità, la nostra oggettività e la nostra coerenza non sono altro che convinzioni illusorie (e questo vale per tutti anche per chi il neuromarketing lo studia..).
Nella comunicazione esistono delle regole comuni a tutti noi riguardo a come il nostro cervello interpreta certi stimoli rispetto ad altri, stimoli che sono in grado di farci agire in maniera prevedibile, anche se non ne siamo pienamente coscienti.
Applicare queste regole in modo mirato all'interno di un contesto di marketing turistico online ci permette di migliorare grandemente la comunicazione persuasiva dei nostri prodotti/servizi con effetti diretti sulla CRO (Conversion Rate Optimization - tasso di conversione).
Prima di studiare ( e applicare) i principi di Neuromarketing è molto importante capire la differenza tra persuasione e manipolazione.
La persuasione è la capacità di comprendere e sintonizzarsi con i propri interlocutori rispettando il principio WIN-WIN (dove entrambe le parti vincono). Persuadere qualcuno significa allinearsi al suo pensiero per poi guidarlo verso le nostre posizioni (con lo scopo di dare valore aggiunto a noi ma anche al prossimo).
Manipolare significa invece estorcere il consenso sulla base di false promesse o facendo leva sui sensi di colpa. Si manipola qualcuno quando gli si fa fare qualcosa contro la sua volontà o il suo vantaggio.
LA COMUNICAZIONE PERSUASIVA
Dalle prime intuizioni di Freud agli studi di psicologia sociale fino alle moderne neuroscienze cognitive e comportamentali, gli studiosi sono concordi nell'affermare che l'uomo è un essere anche irrazionale.
Le emozioni e le caratteristiche biologiche giocano un ruolo fondamentale nelle nostre decisioni e il concetto di coerenza è qualcosa di lontano dalla realtà della condizione umana.
Per capire cosa spinga una persona a comprare, è necessario isolare e analizzare i meccanismi celebrali attivati dal packaging del prodotto, dalla sua posizione sugli scaffali, dai colori che lo compongono, dalla forma, dagli odori.
Lo stesso vale per un progetto di comunicazione web: è importante capire che ruolo hanno la disposizione spaziale degli elementi, le immagini utilizzate, il font, il copy, la simmetria nell'attivare le aree del nostro cervello (anzi dei nostri 3 cervelli come vedremo...).
Il termine neuromarketing è stato coniato nel 2002 da Ale Smidts, professore di Marketing a Rotterdam. Il suo obiettivo era quello di individuare in un'unica parola  il concetto di neuroscienza applicata alle strategie di vendita: il neuromarketing rappresenta l'analisi scientifica di come il cervello umano risponde agli stimoli di marketing.
Questa disciplina viene oggi impiegata in vari ambiti incrociando esperienze sensoriali diverse, nel web (neuro web marketing) l'attenzione è naturalmente principalmente posta sull'aspetto visivo della comunicazione, dove viene analizzato nel dettaglio come certi stimoli visuali siano in grado di influenzare le azioni di un utente durante la navigazione.
Come abbiamo specificato il neuro(web)marketing si basa su ricerche e valutazioni rigorosamente scientifiche ed esistono essenzialmente 2 metodi di monitoraggio celebrale:

1) la risonanza magnetica funzionale (FMRI)  che attraverso l'utilizzo di un magnete permette di accedere ad una parte profonda del cervello.
2) e la elettroencefalografia (EEG), tecnologia che ha il vantaggio di poter esaminare il soggetto in movimento ma che non riesce ad accedere alle aree più profonde del cervello.
Lo studio della tecnologia alla base dei questa neuroscienza non sarà oggetto dell'intervento del 25 Gennaio, ma è importante sottolineare il carattere assolutamente scientifico di questo approccio. (altro…)

Quando: Mercoledì 22 Marzo ore 15-18
Dove: Hotel Adriatico
Chi: Imprenditori filiera lunga hospitality (hotel, b&b, agriturismi, appartamenti, ostelli, guide turistiche, wedding planner, tour operator..)
Docenti: Marco de la Pierre, Edoardo Bini + intervento di un'imprenditrice locale (sezione: dotCommunity)

guardastelle.com

courtesy of guardastelle.com


Cosa c'entra l'acronimo AHA (Awareness, Humility, Action) con il vostro futuro di imprenditori turistici?
Dobbiamo sempre essere consapevoli che potrebbe esistere una strada nuova, diversa, migliore per gestire la nostra impresa (e la nostra vita, oserei dire!).
Un buon esempio potrebbe essere che solo recentemente ho scoperto che esiste un modo migliore e più efficace per allacciarsi le scarpe (diverso da quello che mi hanno insegnato quando avevo 6 anni e che ho sempre seguito ciecamente fino adesso!).
Quando avevo 18 anni già capii - grazie ad un mio compagno di squadra - che il mio modo di allacciarmi le scarpe non era ottimale se volevo giocare un'intera partita di basket senza rischiare di farmi male. Un buon reminder dell'importanza di rimanere umili e ascoltare gli altri che potrebbero saperne più di noi!
Se vogliamo crearci un futuro migliore dobbiamo entrare in azione. E una delle azioni più potenti è abbastanza semplice da capire: dobbiamo imparare a farci domande migliori!
Per esempio..vi siete mai chiesti a cosa servono quei 2 buchetti extra presenti nelle scarpe da corsa e da trekking? Io l'ho scoperto solo recentemente, alla veneranda età di 42 anni!
Questi buchetti li ho sempre visti e li ho sempre ignorati....fino a che recentemente non mi sono imbattuto in un video (con più di 55 milioni di visualizzazioni in youtube!!) che spiega esattamente a cosa servano. Praticamente sono pensati per creare un nodo utile ad evitare le vesciche ai piedi e per tenere le scarpe più aderenti - per lungo tempo - al piede.
Una volta scoperta l'utilità dei buchetti sono rimasto scioccato per il fatto che per lunghi anni la mia mancanza di curiosità mi avesse impedito di farmi la domanda giusta impedendomi anche quindi di darmi la risposta giusta.
Questo mi ha fatto riflettere sulle tante domande che quotidianamente  evitiamo di porci ma che in realtà potrebbero migliorare sensibilmente la qualità della nostra vita.
dotlab22marzo

(il video sarà mostrato in occasione del Lab del 22 Marzo - ore 15-18 @ Hotel Adriatico)

Ma che cosa ha a che fare questo semplice video tutorial (semplice sì, ma con 55,748,256 views!) con il nostro futuro di imprenditori del turismo? Tutto.
Noi del dotFlorence Lab siamo convinti che il futuro dell'hospitality sia pieno di straordinarie opportunità; il problema è che siamo talmente concentrati nelle attività quotidiane (e chi lavora nella filiera lunga del turismo sa bene di cosa parlo) che non riusciamo ad essere neanche consapevoli di queste opportunità (come dimostra la scoperta di un metodo migliore per allacciarsi le scarpe a 40 anni più che suonati!)
Secondariamente, spesso ci manca l'umiltà di riconoscere che potrebbe esistere un modo migliore di fare quello che facciamo ogni giorno (per esempio in campi quali: il web marketing, il revenue management, la procedura di check-in, il follow-up cliente, la strategia social, le attività SEO o le campagne Adwords, la gestione del blog, il miglior metodo per la gestione dello staff pulizie, la strategia per incrementare quantità e qualità delle recensioni, il metodo migliore e più rapido per rifare i letti, il tempo medio per organizzare una colazione perfetta, etc..)
(altro…)

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram